THE UGLY DUCKLING
Leonardo de Lorenzo

9,99

  1. The pianist
  2. Life is a joke
  3. Saluti (sextet)
  4. Green
  5. Virtual loves
  6. Saluti (sextet)
  7. Wild mind
  8. Checco e terry
  9. Saluti (sextet)
  10. There comes time
  11. Canzoncina #5 (children)
  12. Saluti (sextet)
  13. Virtual loves (sophia)
  14. Saluti
  15. Saluti (sextet)

Data uscita: 28 luglio 2017

Disponibile

COD: SF 004 Categorie: ,

Descrizione

The Ugly Duckling è il nuovo lavoro discografico del batterista Leonardo De Lorenzo: inciso tutto dal vivo, con un registratore a bobine 24 tracce e con la presenza del pubblico, ha caratterizzato, per i musicisti, l’occasione per fare un’esperienza dal sapore ‘Meet & Reel’ davvero particolare: ogni mezz’ora – tanto dura ciascuna bobina analogica – le esecuzioni venivano infatti alternate con aperitivi e con domande del pubblico presente.

Edito e prodotto dalla Soundfly di Bruno Savino e da L’Isola Dei Girasoli, il disco è stato presentato al Museo PAN di Napoli, con un entusiasmante ed applaudito show case live, tenutosi in occasione della settima edizione della mostra Rock!

Insieme a De Lorenzo, suonano il pianista Ettore Carucci ed il contrabbassista Marco De Tilla.

The Pianist è un vero e proprio incrocio di suoni: alla dolcezza del piano, si contrappone l’urgenza della batteria, mentre lo swing ed i virtuosismi pianistici la fanno da padroni in Life Is A Joke.

Saluti è proposta in cinque diversi momenti del lavoro e si avvale della presenza degli special guests: Aldo Bassi alla tromba, Antonio Giordano al sax tenore e Giovanni Imparato alle percussioni.

Una delicatezza assoluta, tutta da assaporare, la scopriamo in Green; la romantica Virtual Loves ha anch’essa due tempi per svilupparsi; in (Sophia) ci offre l’occasione di apprezzare il sax tenore di Giulio Martino e la voce di Saverio Martucci, che è autore anche del testo del brano.

La batteria solista ci introduce in Wild Mind, ritmo e leggiadria, un pezzo avvolgente che conquista.

Amabile e delicata Checco E Terry, che è una vera poesia di tasti appena sfiorati, di spazzole sui tamburi ed i piatti, di corde leggermente pizzicate.

Contrabbasso solo per aprire There Comes Time, l’omaggio che De Lorenzo fa a Tony Williams.

Canzoncina (Children) ci delizia con splendidi virtuosismi ed è l’ultimo dei quattordici brani – di cui Leonardo De Lorenzo è anche autore – per un disco che, dalla sua genesi al prodotto finito, affascina ed emoziona.

(Sound Contest)